Sperimentazione a scala industriale del “Recupero di ceneri/scorie da termovalorizzatore di RSU” presso l’impianto Saxa Gres S.p.A. – Anagni (FR)

Undefined
Tipologia di intervento: 
Sostenibilità e SDG2030
Periodo di svolgimento: 
2018-19
Soggetti (e personale accademico) coinvolti: 
Regione Lazio
CRITEVAT (Giuseppe Sappa)
Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Firenze (Piero Sirini)
Referente attività per il DICEA: 
Sappa
Breve descrizione delle attività: 

Il caso studio riguarda la sperimentazione, autorizzata dalla Regione Lazio e svolta da Saxa Gres S.p.A. L'attività sperimentale è stata oggetto di progettazione, pianificazione operativa, assistenza e supervisione e valutazione finale del Centro CRITEVAT della Sapienza (P.I. Prof. Ing. G. Sappa), e del Dipartimento DICA dell’Università degli Studi di Firenze (P.I. Prof. Ing. P. Sirini). La valutazione ha riguardato l’elaborazione dei “risultati delle prove tecniche e dei test di laboratorio effettuati nonché gli esiti della verifica di ottemperanza al protocollo CRITEVAT”, relativi al processo produttivo sperimentale. A tal fine, il gruppo di lavoro ha seguito tutte le fasi del processo produttivo sperimentale e, successivamente, studiato e analizzato i risultati dei test di laboratorio, consentendo ai docenti responsabili, di giungere alla validazione dei dati sperimentali ottenuti, ed alla loro valutazione ai fini della citata Determinazione.
La sperimentazione ha avuto inizio il 12/01/2018, presso l’Impianto di produzione di ceramiche, sito nel comune di Anagni (FR), all’interno dell’esistente impianto ex-Area Industrie Ceramiche ed è consistita nell’introdurre nell’attuale ciclo produttivo di prodotti ceramici, una percentuale del 15% in peso, recuperando, previo trattamento fisico-meccanico, le “ceneri” identificate con i codici CER 19 01 11* e 19 01 12, provenienti dall’Impianto di termovalorizzazione di rifiuti solidi urbani sito in località S. Vittore del Lazio (FR). La fase finale di produzione, ossia la cottura delle piastrelle, è stata effettua il 01/06/2018. A seguito delle analisi e dell’elaborazione dei dati, ad aprile 2019 è stato redatto il Report finale. In base ai risultati ottenuti è stata stabilita la compatibilità ambientale delle piastrelle prodotte agli standard richiesti dalle norme sia in termini di test di cessione ed eco-tossicologici, sia di caratteristiche tecnologiche del prodotto finale.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma